la dieta del giorno

Archivio per novembre, 2008

2 settimane

Tutto è cominciato con l’arrivo del pacco di Alexa, la mattina lo lascio così:

Scatola 1

torno a mezzogiorno e lo trovo così:

Scatola 2

qualcuno ci ha messo le mani giusto?

Sapevo perfettamente che sarebbe successo, era una specie di agguato, di tranello, di trappola per topi curiosi (questo spiega perchè ho anche la foto del prima) e nella foto non si vede, ma memore e allieva di quel genio di Stephen King e del suo Misery sulla chiusura è appostato anche un mio capello, puntualmente sparito!

Protagoniste io e mia madre. Vado in camera e vedo il misfatto (che poi ho fotografato) e le dico: AAAAHHH è passato il topolino a curiosare!!! E lei: No! Non sono stata io…
Guardandomi in faccia, guardandomi negli occhi mi ha raccontato sta balla colossale! Non ho detto niente… non ho più detto niente…

Per 2 settimane!

Non ho più aperto bocca, non l’ho più guardata in faccia, non mi son fatta vedere in giro per casa, uscivo la mattina e tornavo la sera se non addirittura la notte, entravo dalla porta di casa e senza guardare nessuno mi rifugiavo in camera, quelle poche volte che son stata a casa veniva a chiedermi se volevo andare a pranzo/cena e la ignoravo completamente, come se non esistesse… Lei, son sicura, si sentiva nel giusto, lei, ne sono certa, non aveva sbagliato niente, lei, ve lo posso giurare, già un minuto dopo non si ricordava nemmeno più di avermi fatto un torto e non parlo dell’aver guardato nella scatola, parlo della bugia! Perchè quello che mi ha dato più fastidio, oltre a voler impicciarsi sempre e comunque degli affari miei è che mi abbia mentito. Non sopporto le bugie, odio i bugiardi, non c’è nulla che odio di più dei bugiardi, perchè mi porto addosso ancora le ferite fattemi da uomini bugiardi, perchè i miei rapporti con la gente sono basati sulla verità, le persone le giudico in base alla fiducia che posso dar loro e chi racconta balle non merita la mia fiducia, chi mente non merita la mia considerazione…
e mia madre mi racconta palle!!! come voleva che mi sentissi? forse pretendeva che ci passassi sopra? forse credeva che: Ma sì, terrà il muso un giorno poi le passa??? No cazzo NO! No! NO! Non stavolta! Non adesso! Basta! perchè ora so… perchè ora mi si è aperta la mente su tutto il mondo che mi sta dentro, perchè ora so che è tutto collegato, che ogni emozione, ogni sensazione, ogni pensiero dentro di me viene inciso e registrato, alla causa segue l’effetto e adesso li so capire gli effetti, li so "sentire". Perchè tutto questo? Perchè mesi di terapia ti insegnano a pensare, a capire ma soprattutto a sentire! E io ho cominciato questo percorso, sto facendo questo lavoro su di me e pian piano ne sento i risultati, mi avverto più intuitiva e perfino più sensibile nei miei confronti e anche un po’ più protettiva e comincio a capire cosa mi fa bene e cosa mi fa male, cosa mi piace e cosa non mi piace, non che riesca già ad evitare quello che mi fa male o che non mi piace, no questo ancora no… però so riconoscerlo…

e sentire che mia madre mi mente mi fa male e no, non mi piace! Non mi piace perchè penso: se mi dice una bugia per una sciocchezza simile un domani mi mentirà su una cosa un pochino più importante e l’indomani su una cosa ancora più grande e via dicendo… e mi fa male perchè c’ho questa fissa della fiducia nelle persone, sono poche le persone di cui mi fido… e se non posso fidarmi di mia madre di chi mi posso fidare?

Ieri non mi ha vista in tutto il giorno, son uscita alle 7.30 da casa e son tornata a mezzanotte, oggi di nuovo dalle 7.30 son rientrata stasera alle 19.30 ed è venuta a vedere se andavo a cena e finalmente dopo 2 settimane (il pacco di Alexa è arrivato due giovedì fa) mi ha chiesto cos’è che fa fatto… lei non si sentiva in colpa per niente, le ho detto che sto aspettando che mi chieda scusa e che mi dica la verità… ha ammesso di essere andata a guardare nella scatola e si è scusata, non pensava che me la prendessi così tanto per una cosa così, le ho detto che non è il fatto che ha guardato che mi ha dato fastidio o magari mi sarei incazzata ma poi mi sarebbe passata, ma il fatto che sapevo perfettamente che era una balla, che non sopporto chi mi racconta bugie, le ho chiesto a bruciapelo: se non mi posso fidare di te di chi è che mi posso fidare? Ha abbassato gli occhi e ha richiuso la porta… probabilmente non merito una risposta… Dopo un po’ è tornata a domandarmi se almeno volevo un po’ di minestra per metter giù qualcosa di caldo. L’importante come sempre è che io mangi! Il suo risolvere i problemi è darmi da mangiare… Avrei voglia di urlarle contro che mi guardi e che veda come mi ha ridotto a forza di ingoiare nervosi e ingurgitare tutte le sue soluzioni ai problemi. Ma non lo faccio… Perchè? Perchè come sempre io devo passare inosservata, non creare fastidi, non ferire nessuno, essere invisibile, non rinfacciare niente a nessuno, perchè (e questa è la mia vocina) "dai su, insomma! Non si fa così! Non è beneducato! NON STA BENE COMPORTARSI MALE"

e penso: il fatto che io in casa sia stata completamente ignorata per due settimane è collegato al fatto che sia in casa che fuori casa non mi piaccia attirare l’attenzione e che dentro la mia testa io mi appallottoli come un riccio davanti alle difficoltà e che il mio corpo spinto da questa mia ricerca di un guscio protettivo si sia ricoperto di quasi un quintale di grasso?
e mi rispondo: SI!
e mi domando: come ne esco?
…(silenzio)

Annunci

Tag Cloud